Gli alimenti biologici sono arrivati da diverso tempo sugli scaffali dei supermercati e sulle nostre tavole. L’agricoltura biologica è caratterizzata da tecniche di coltivazione naturale e vuole offrire al consumatore cibo di qualità. Non utilizza prodotti chimici né ingredienti ottenuti o derivati da OGM e predilige la rotazione delle colture, con effetti positivi sulle caratteristiche di terreni e piante.

In che modo questo tipo di coltivazione si riflette sulla qualità dei prodotti e perché si dovrebbero scegliere gli alimenti biologici, preferendoli a quelli convenzionali?

Ci sono almeno sette ottimi motivi per acquistarli ed esserne pienamente soddisfatti:

  • sapore: gli alimenti non contengono OGM e sono privi di pesticidi ed erbicidi, dannosi sia per il terreno e le fonti d’acqua che per la salute di adulti e bambini. Pertanto, sono più saporiti e il gusto è più genuino
  • qualità: i cibi biologici non contengono sostanze potenzialmente dannose per l’uomo come additivi, conservanti, coloranti, glutammato e correttori di sapidità
  • sicurezza: gli allevamenti sono controllati. Gli animali vengono nutriti con prodotti vegetali biologici e curati con rimedi omeopatici e fitoterapici. È vietato l’uso di antibiotici per trattamenti preventivi
  • benessere: le difese immunitarie sono rinforzate e in caso di malattia il corpo reagisce meglio e più velocemente
  • bellezza: gli alimenti biologici contengono una quantità superiore di sostanze antiossidanti, che influiscono sull’invecchiamento cutaneo e sull’aspetto e la luminosità della pelle
  • tutela dell’ambiente: le proprietà nutrizionali sono identiche a quelle degli alimenti di coltivazione non biologica ma gli alimenti vengono prodotti con tecniche naturali, che oltretutto aiutano a preservare l’ambiente e l’ecosistema.
  • tracciabilità: è possibile risalire sempre all’origine della filiera dei prodotti per essere sicuri della certificazione biologica.

Articoli correlati