Come e quando tagliare i capelli al neonato

La cura dei capelli nel neonato è un momento molto importante per il benessere del vostro piccolo.

Già durante la gestazione, quando il bambino si trova nel grembo materno, si iniziano a sviluppare tutti i follicoli piliferi necessari per la crescita dei capelli (talvolta si può addirittura notare una leggera crescita di capelli dall’ecografia), ma non tutti i neonati nascono con una folta capigliatura. Alcuni neonati, al momento della nascita, sono quasi completamente privi di capelli. I genitori non devono preoccuparsi: ogni bambino ha uno sviluppo diverso e la crescita può avvenire anche dopo diversi mesi di vita.

Nella maggior parte dei casi i neonati nascono con una soffice peluria sulla testa che nel corso dei primi mesi lascia il posto a una capigliatura più folta e spessa.

Il primo anno di vita del piccolo è soggetto a molte variabili che influiscono sulla crescita dei capelli: alcuni continuano ad averne pochi lungo tutto il primo anno, ma questo non deve essere fonte di ansia. Come ogni essere umano, anche i bebè hanno caratteristiche molto diverse tra loro, ma sono comunque geneticamente predisposti alla crescita del cuoio capelluto.

Capita molto di frequente che il piccolo mostri una peluria meno folta nella zona della nuca. Questo non deve destare alcun tipo di preoccupazione. La crescita anomala può dipendere sostanzialmente dalla posizione assunta nella culla. Il consiglio è di cambiare spesso la posizione del piccolo durante il sonno, così da favorire una crescita uniforme dei capelli.

Per quanto riguarda invece il taglio, non esistono regole precise. Il taglio può eventualmente essere fatto dalla stessa mamma a casa, senza dover chiamare un parrucchiere professionista. Il consiglio è di farvi aiutare dal papà o da un familiare che terrà ferma la testa del piccolo, evitando così improvvisi movimenti scattosi, mentre voi con pettine e forbici arrotondate taglierete le ciocche in eccesso.

Altri consigli

Leggi tutti i consigli