La nausea è uno dei disturbi tipici della gravidanza. Può manifestarsi già 10 giorni dopo la mancata mestruazione con intensità e durata variabili. La sensazione di vomito spesso si concentra nelle ore del mattino, ma in molti casi può accompagnare le donne anche durante tutta la giornata.

Le cause di questo problema non sono ancora del tutto certe. Molti specialisti concordano nell’attribuirle all’aumento degli ormoni – progesterone e soprattutto beta hCG – nel corpo della futura mamma. Quel che è certo è che la nausea non interferisce in alcun modo con l’andamento della gravidanza o con la salute del bebè.

Senza alcun dubbio, però, può essere molto fastidiosa. Fortunatamente, esistono numerosi rimedi che consentono di contrastare e alleviare la nausea in maniera del tutto naturale.

 

  • Scegliere con attenzione gli alimenti. Meglio evitare i cibi oleosi o grassi che già di per sé risultano poco digeribili. Preferite, invece, piatti semplici e leggeri e a base di carboidrati o amidi, come le patate, che riempiono lo stomaco dando un senso di sollievo. Tra gli alimenti anti-nausea si trova molto spesso lo zenzero. Potete scegliere se consumare la radice fresca o se utilizzarlo per preparare una tisana. Non eccedete con le dosi e per qualsiasi dubbio consultate sempre il vostro ginecologo.
  • Non rimanere mai a stomaco vuoto. Fate piccoli spuntini e distribuiteli nel corso della giornata tra i tre pasti principali. In questo modo, lo stomaco lavora meglio e si evita di mettere in movimento i succhi gastrici responsabili del senso di vomito. Contro la nausea mattutina, l’ideale è iniziare a combatterla già dal letto: mangiate cracker, biscotti o pane tostato prima di alzarvi. Ne trarrete subito beneficio.
  • Bere molto, meglio se lontano dai pasti. Vanno bene acqua – anche gassata – acqua e limone e tisane alla camomilla, menta o finocchio. Evitate, invece caffè e spremute di agrumi al mattino perché rischiano di aumentare il senso di acidità.
  • Fare un po’ di movimento dopo mangiato. È sufficiente una semplice passeggiata di 15 minuti per favorire la digestione. Inoltre, stare all’aria aperta e fresca aiuta a distrarsi e a non pensare troppo alla nausea.
  • Piccole, ma buone abitudini. Evitare gli odori sgradevoli che solitamente scatenano il senso di vomito. Sono soggettivi, ma una volta individuati cercate di starne alla larga! Non sdraiatevi a stomaco pieno e non state troppo sedute per evitare di comprimere lo stomaco. Infine, no a lunghi viaggi in macchina e ai luoghi affollati dove l’aria ristagna facilmente.