Mangiare sano è una buona abitudine che si apprende fin da bambini e che ha risvolti positivi anche nelle preferenze alimentari degli adulti. Per questo è importante seguire molto da vicino l’alimentazione dei più piccoli, senza generare paure o preoccupazioni, semplicemente trasmettendo loro una sana passione per il cibo buono e nutriente. Ecco qualche consiglio per intraprendere questo percorso.

Per prima cosa è bene dare il buon esempio: avere genitori che durante i pasti prediligono alimenti genuini, frutta e verdura per gli spuntini, acqua e non bibite gassate o zuccherate, aiuta anche i più piccoli ad apprezzare un regime alimentare corretto. Questa predisposizione sarà poi fondamentale quando il bambino inizierà ad andare all’asilo nido e poi alla scuola materna, e ad essere influenzato sia dai compagni sia dalle pubblicità che spesso promuovono “cibo spazzatura”. Ricordatevi sempre di non esagerare con la rigidità, per evitare di ottenere l’effetto contrario: non cadete nell’eccesso di vietare ogni forma di merendina o strappo alla regola, l’importante è che in generale l’alimentazione sia sana e corretta, nel modo più naturale e semplice possibile per il bambino.

Un buon metodo per avvicinare i più piccoli a una tavola sana, è anche quello di vivere con loro il momento della spesa: portateli con voi quando andate al mercato o al supermercato e, anche quando sono piccoli, illustrate loro i vari prodotti e le loro caratteristiche all’inizio sarà solo un gioco, ma man mano che cresceranno saranno più predisposti a sviluppare una certa sensibilità verso il cibo e l’alimentazione.

Infine, nella preparazione dei cibi, cercate il più possibile di non differenziare i menù, sempre tenendo conto delle fasi dello svezzamento dei più piccoli e chiedendo la consulenza del pediatra di famiglia. È normale che i bambini rifiutino alimenti che non conoscono o che non rientrano tra quelli da loro preferiti ma, anche in questo caso, il modello dei genitori sarà fondamentale, così come la guida verso la scoperta di sapori nuovi. I bambini a volte devono assaggiare le novità diverse volte prima di “accettarle”, per questo il metodo migliore è spesso quello di presentarle in tavola ripetutamente, magari cucinate in modi differenti, sempre in modo graduale e senza obblighi.

Provate a seguire questi semplici suggerimenti, mangiare con i vostri bimbi sarà un vero piacere!

Articoli correlati