Mettere a nanna un neonato non è sempre facile come sembra. Lo sanno bene tutti gli insonni neogenitori che quotidianamente si cimentano in questa impresa. Purtroppo, non esistono regole o formule magiche che possano far addormentare il bambino quando è il momento di dormire. Inoltre, è importante ricordare che nei primi mesi di vita è normale che un bambino piccolo non dorma tutta la notte.

Detto questo, ci sono però alcune cose da sapere sul sonno dei bambini piccoli e alcuni preziosi consigli da seguire che potrebbero aiutarti in questa ardua missione.

Dipende dalla pancia

Se il bambino è sazio dorme, se il bambino ha fame non dorme. I neonati assumo solo latte nella loro dieta e il loro stomaco è molto piccolo quindi digeriscono in fretta. L’intervallo tra un pasto e l’altro è tra le 2 e le 4 ore, per questo è naturale che si svegli durante la notte. E se il bambino arriva a dormire più di 4 ore? Per stabilire come comportarsi – svegliare il piccolo per la pappa o meno – è preferibile consultare il pediatra.

Abitualo a non addormentarsi mentre mangia

Ogni neonato si addormenta durante i pasti, ma se comincia ad essere un’abitudine, assocerà la suzione al momento di dormire e poi sarà molto difficile abituarlo in modo diverso.

Impara a distinguere i segnali di fame dai rumori del sonno

Se il bimbo emette dei suoni la notte non significa necessariamente che si è svegliato. In casi come questi, dopo aver controllato che stia dormendo serenamente, non disturbare il suo sonno e aspetta che ti “chiami” quando vuole mangiare.

Insegnali gradualmente a distinguere il giorno e la notte

Durante il giorno lascialo fare i suoi pisolini in una stanza illuminata, mentre la notte al buio. Sempre la notte cerca di non parlargli: anche quando gli dai da mangiare cerca di farlo il più silenziosamente possibile. Nelle ore diurne evita di fargli fare dei pisolini troppo lunghi e quando lo prendi per il pasto parlagli e gioca un pochino con lui.

Mettilo in una posizione comoda

Banalmente, anche i neonati hanno bisogno di stare comodi per dormire e ognuno ha le sue preferenze. La culla è meglio se avvolgente per ricordare la sensazione del grembo materno.

Rumori bianchi

Nella pancia il bambino era abituato a sentire sempre dei rumori leggeri di sottofondo e il battito del cuore della mamma. Quindi aiuta a conciliare il sonno del piccolo mettere a basso volume il rumore dell’oceano o di un battito cardiaco (facilmente reperibili anche su youtube).

Contatto fisico

Culla il neonato ritmicamente e sussurragli una canzoncina. Lo aiuterà a calmarsi e il contatto col tuo corpo lo rassicurerà.

Bagnetto

Creare un rituale intorno alla nanna aiuterà il bambino a riconoscere il momento del riposo, ideale allo scopo è abituare il bimbo a un bagnetto prima di andare a dormire.

Per qualsiasi dubbio o preoccupazione raccomandiamo sempre di consultare il proprio pediatra.

Buon riposo da Baby Kiss!