Avrebbero meno problemi emotivi, sociali e di comportamento, non solo nella prima infanzia, ma fino a circa 11 anni.
Si parla di bimbi avuti da mamme over 30. A confermare i lati positivi dell’avere una mamma “agée” è una nuova ricerca pubblicata sulla rivista “European Journal of Developmental Psychology” e condotta dall’Università di Aarhus, in Danimarca, su un campione 4.741 mamme.

E se oggi l’età media di gravidanza nella maggior parte dei paesi sviluppati è intorno ai 31 anni, le neo mamme a quest’età tendono a preoccuparsi di meno, a dimostrarsi più positive rispetto alla genitorialità e a punire meno severamente i figli.

Giochi per imparare a parlare