Il secondo figlio è un evento che porta con sé grande gioia e felicità. Spesso però i genitori sono preoccupati per le reazioni di gelosia che potrebbe avere il primogenito.

Come evitare manifestazioni di risentimento e capricci verso il nuovo arrivato? È importante non sottovalutare l’impatto emotivo che riveste per un bambino l’arrivo del secondo figlio e seguire alcuni semplici consigli per preservare l’armonia familiare e non far sentire mai escluso il primogenito:

  • Prima del parto, comunicate personalmente la bella notizia per abituare il primo figlio all’idea di avere un fratellino o una sorellina, per evitare che il bambino lo venga a sapere da altri parenti e si senta disorientato o trascurato
  • Cercate di coinvolgerlo nei preparativi per l’arrivo del neonato, rendendolo partecipe dei cambiamenti nella cameretta del bebè e raccontandogli cosa accadrà al momento della nascita. Servirà a rassicurarlo sul fatto che, anche se la mamma si assenterà per qualche giorno, lui sarà sempre con qualcuno di familiare
  • Scegliete di portare il bambino in ospedale dopo il parto per farlo incontrare con la mamma il prima possibile e fargli conoscere il nuovo arrivato. Lo farà sentire partecipe dell’evento
  • Al ritorno dall’ospedale, è importante per entrambi i genitori ritagliarsi uno spazio esclusivo in cui giocare e ascoltare il primogenito. Se il secondo figlio catalizzasse su di sé tutte le attenzioni, il primo si sentirebbe escluso e messo da parte e potrebbe esternare il disagio con pianti e capricci
  • Coinvolgete il bambino nella cura quotidiana del neonato: oltre a non trascurarlo, lo farete sentire utile e cercherete di trasmettergli l’affetto che il bebè, anche solo con un sorriso, nutre già verso il fratello maggiore.