L’agricoltura biologica è un metodo di coltivazione agricola e di allevamento che non utilizza sostanze di sintesi chimica nelle varie fasi di produzione. L’obiettivo di fondo è sviluppare un modello che eviti lo sfruttamento incontrollato delle risorse naturali al fine di preservarle e di garantire una maggiore sicurezza per la nostra salute.

L’agricoltura biologica è stata riconosciuta a livello comunitario nel 1991 ed è attualmente disciplinata dal Regolamento (CE) N. 834/2007 del Consiglio del 28 giugno 2007 e dal Regolamento (CE) N. 889/2008 della Commissione del 5 settembre 2008 che ne definiscono i principi e le norme generali e le modalità applicative.

Per quanto riguarda le coltivazioni, l’agricoltura bio ammette unicamente l’utilizzo di sostanze naturali escludendo concimi di origine chimica, diserbanti, anticrittogamici e insetticidi. Per difendere le colture si agisce in modo preventivo, individuando le specie più resistenti alle malattie e prevedendo specifiche tecniche agricole come:

  • Rotazione delle colture per ostacolare l’ambientazione dei parassiti e per preservare le sostanze nutrienti del terreno
  • Consociazione che prevede la coltivazione parallela di piante sgradite l’una ai parassiti dell’altra
  • Fertilizzazione con concimi naturali come il letame e altre sostanze organiche compostate

Per quanto riguarda l’allevamento, invece, gli animali devono essere alimentati con prodotti vegetaliottenuti da produzione biologica, coltivati all’interno della stessa azienda agricola o nel comprensorio in cui essa ricade. Inoltre, agli animali vengono garantite condizioni adeguate alle loro specifiche esigenze e la possibilità di esprimere il loro comportamento naturale. La filosofia di fondo degli allevamenti bio è una produzione di alta qualità e non la massimizzazione della resa.

L’agricoltura biologica è quindi un sistema globale di gestione dell’azienda che grazie a un alto livello di biodiversità, all’applicazione di criteri rigorosi in materia di benessere degli animali e delle colture che garantisce la salvaguardia delle risorse naturali e allo stesso tempo maggiore sicurezza per l’uomo.

Articoli correlati