Redazionali

3 modi in cui un forte marchio personale spinge il tuo successo professionale

Oggi, mi sono svegliato con un articolo su Suave – Unilver’s off the shelf shampoo. Unilever ha inserito Suave in una nuova confezione elegante e dall’aspetto premium, ha aggiunto un prezzo elevato, l’ha chiamata “Evause” e l’ha inviata agli influencer di bellezza (fondamentalmente le persone che dicono a milioni di consumatori cosa è bello comprare) per la loro opinione / test. La maggior parte degli influencer ha parlato della qualità dello shampoo e lo ha valutato un prodotto di lusso per la cura dei capelli o, in altre parole, un marchio premium.

Ora, non dimentichiamoci: “Evause” è un marchio falso e lo shampoo su cui gli influencer stavano sgorgando è della stessa qualità, non diverso dalla varietà più economica acquistata in negozio. Quindi, cosa ha spinto gli influencer a etichettarlo come premium? In una sola parola, packaging.

Il personal branding è l’equivalente del packaging per le persone.

Un marchio personale ti aiuta a mostrare al mondo la versione migliore di te stesso. Ti veste, mette in risalto i tuoi punti di forza e influenza le persone a darti una possibilità, cosa che altrimenti non avrebbero fatto. Ma deve essere fatto bene. Deve essere una versione autentica di te, fondata sulle tue azioni e sul tuo curriculum.

Parliamo di alcune situazioni in cui un marchio personale genuino e forte può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Scenario 1: creazione di credibilità per una startup

Avvii un’attività digitale guidata dalla tecnologia, sperando di fare affari con sconosciuti totali – sul tuo sito web, su una piattaforma di e-commerce, tramite app per smartphone – in ogni modo tranne che faccia a faccia. La tua azienda non ha precedenti su cui appoggiarsi e nessuna testimonianza dei clienti da ostentare. Ed è improbabile che tu ottenga clienti fino a quando non li convincerai prima a fidarsi di te.

Certo, hai chiaramente definito le politiche sulla privacy e sulla spedizione e sui rimborsi e speri che dica alla gente: “Ehi, sono onesto”. Ma le persone non vogliono semplicemente crederti sulla parola. Vogliono prendere una decisione. Quindi, come li aiuti a decidere?

Prendi in prestito credibilità. Crei fiducia sfruttando il tuo marchio personale. Le persone non comprano dalle aziende. Le persone comprano dalle persone. Connettiti con i tuoi visitatori a livello personale.

Ecco le informazioni minime che devi condividere:

  • Nome, informazioni di contatto, credenziali (aka breve curriculum)

  • Risultati e successi dei tuoi ruoli e della tua carriera passati

  • Scorci della tua personalità e delle tue esperienze di vita

  • La storia del perché scegli di fare quello che fai.

  • Fotografie di te e del tuo team, così le persone possono dare un volto alla tua attività

Considera tutto quanto sopra come base di credibilità. Quindi, per guadagnare davvero la fiducia, costruisci su quella base:

  • Indossa i tuoi valori / convinzioni sul tuo sito

  • Ti interessa una causa? Presentalo sul tuo sito.

  • Dai credito dove è dovuto. Riconosci i tuoi debiti intellettuali / emotivi / ispiratori.

Linea di fondo – Sei molto più di un semplice imprenditore o fondatore di un’azienda. Aiuta le persone a vederti come una persona, come qualcuno con cui vorrebbero entrare in contatto. Usa il tuo marchio personale per dare credibilità alla tua nuova attività.

Scenario 2: accelerare l’avanzamento di carriera di un professionista

Datori di lavoro Google. È inevitabile quanto la morte e le tasse. Costruisci prove sociali e rendi più facile per i datori di lavoro attuali e potenziali vedere il tuo valore. Crea contenuti mirati che mettono in mostra la tua esperienza e ti posizionano come consulente di fiducia nel tuo dominio.

Ecco alcuni modi per creare prove sociali:

  • Scrivi articoli / case study / pezzi di tendenze per siti ad alto traffico e ad alto coinvolgimento che sono rispettati nel tuo settore e dominio.

  • Offri di scrivere un blog per gli ospiti per blog / siti rinomati di cui il tuo pubblico si fida.

  • Pubblica su argomenti rilevanti in gruppi di chat e forum di discussione

  • Scrivi il tuo blog.

Linea di fondo – Più contenuti mirati crei e pubblichi su siti ad alta trazione, più sei considerato un consulente esperto e maggiore è il tuo valore per i datori di lavoro. Mantieni il tuo nome costantemente visibile su siti rispettati e guarda la tua carriera avanzare rapidamente.

Scenario 3: reinserimento nel mondo del lavoro dopo una pausa

Se hai preso una lunga pausa dal lavoro e stai cercando di rientrare nel mondo del lavoro, i potenziali datori di lavoro si preoccuperanno di quanto siano attuali le tue capacità e di quanto velocemente potrai diventare un membro che contribuisce al team. Per ottenere anche solo un punteggio per un colloquio, devi fugare queste preoccupazioni in anticipo. È qui che entra in gioco il tuo marchio personale, basato sulla conoscenza e sull’esperienza del tuo dominio.

Alcuni modi abbastanza semplici per farlo costruire un marchio della conoscenza siamo:

  • Mantieni un blog personale, in cui raccogli le tendenze attuali, le notizie e gli approfondimenti sul tuo settore.

  • Partecipa a concorsi, hackathon, piattaforme di gioco ecc. Rilevanti per il tuo skillset

  • Ospita un podcast in cui intervisti i trendsetter e gli influencer nel tuo dominio

  • Utilizza le piattaforme social – LinkedIn, Twitter, Google+, Facebook ecc. – per connetterti con gruppi dedicati alla tua esperienza e partecipare attivamente alle discussioni

Linea di fondo – Quando ritorni nel mondo del lavoro, devi dimostrare che le tue capacità sono attuali e preziose. Questo è il momento di mostrare un marchio personale basato su una profonda conoscenza.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *