Redazionali

La storia dei jeans Mustang

Mustang è uno dei marchi più popolari in tutto il mondo e il più grande produttore di jeans personalizzati. Questo marchio ha una strategia di total look e produce anche giacche, gonne e vestiti in denim e pelle, pullover, biancheria intima, scarpe, accessori e profumi. Le creazioni Mustang sono preferite e indossate da molte celebrità, ad esempio John Bon Jovi, Scorpions e Bjork.

La storia del marchio inizia nel 1932 quando Luis Hermann fonda una fabbrica per la produzione di uniformi per i lavoratori. Tuttavia, la Germania del dopoguerra era in rovina e nessuno era interessato allo sviluppo dell’industria tessile. La nuova vita del marchio iniziò nel 1949, quando il nuovo proprietario dell’azienda, Albert Zefranek, decise di iniziare a produrre jeans. Questa decisione fu rivoluzionaria, perché fino ad allora l’industria del denim era un feudo degli americani. I primi jeans cuciti da Mustang erano l’immagine sputata di jeans personalizzati originali realizzati negli Stati Uniti. Il passo successivo compiuto da Zefranek è stato il miglioramento della sua gamma di produzione. Nel 1953 presenta il primo modello di jeans creato appositamente per le donne e nel 1955 sperimenta i jeans in velluto. Il 1958 è l’anno in cui è apparso il nome del nuovo marchio – Mustang. D’ora in poi i jeans sono realizzati in denim americano di qualità in Germania.

Nel 1961 Albert Zefranek è stato il primo a creare jeans elasticizzati. Ed era nel posto giusto al momento giusto, perché alla fine degli anni ’60 iniziò l’era dei jeans. I jeans sono diventati un simbolo della nuova generazione e del nuovo stile di vita. Le campagne pubblicitarie del marchio Mustang dimostrano bellezze seminude, rispondendo alla marcia trionfante della rivoluzione sessuale.

Nel 1980 i jeans Mustang possono già sfidare la concorrenza con i marchi americani Levi’s e Wrangler sul mercato interno. Inoltre, un quarto delle produzioni è d’ora in poi esportato in Austria, Svizzera, Olanda, Francia e paesi scandinavi. La collezione del marchio è stata suddivisa in tre temi: “Fashion”, “Basics” e “Modern Classics”. Gli yuppies degli anni ’80 hanno messo fuori moda i jeans in velluto, regalando un colpo considerevole all’azienda, una parte essenziale del quale era concentrata sulla produzione di velluto. Tuttavia, questa occasione aiuta Albert Zefranek a concentrarsi sui classici modelli di jeans personalizzati. Inizia a collaborare con designer italiani. E famosi couturier iniziano a mostrare interesse per il denim personalizzato.

Nel 1990 il figlio di Albert Zefranek, Heiner, diventa il proprietario del marchio Mustang. Eredita il timone di suo padre e rende il marchio ancora più successo in tutto il mondo. Oggi è un marchio internazionale che produce 20.000 paia di jeans al giorno e combina i classici con le idee più innovative della moda. Mustang realizza capi in denim per chi vuole rivelare il proprio stile di vita e le proprie emozioni nel proprio look. Lo slogan dell’azienda “Lo stile autentico non morirà mai” parla da sé.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *