Redazionali

Marketing semplificato: Buzz Marketing

Con l’avanzamento del 21 ° secolo, le tattiche promozionali per un prodotto sono diventate sempre più diversificate. Tuttavia, la creazione di un “ronzio” o rumore ha dimostrato di essere una tecnica promozionale di successo se eseguita correttamente.

Dal vernacolo comune, ronzio significa rumore o suono. Il buzz marketing viene fatto quando le persone parlano di un particolare prodotto e / o servizio, diffondendo così la parola tra gli altri. Può essere fatto da persone involontariamente (cioè parlando di un nuovo film / nuovo telefono) o dal marchio che sta promuovendo il prodotto. Una volta, il buzz marketing dipendeva principalmente dalla comunicazione orale. Al giorno d’oggi può essere fatto sulla maggior parte delle piattaforme di social media disponibili.

Chi può creare un buzz?

Quasi tutti i consumatori di un prodotto possono avviare il buzz marketing per il prodotto. Può anche essere avviato da individui, che parlano in gruppi o in cerchie di amici di un prodotto in arrivo. Ad esempio, molte persone iniziano a speculare e discutere sulle nuove versioni di iPhone molto prima che escano, creando così un ronzio, che aiuta notevolmente ad aumentare le vendite per iPhone.

Il modo migliore per creare buzz per un prodotto è tramite gli influencer. Gli influencer sono individui che hanno una certa reputazione, ad esempio un blogger o una celebrità. Gli influencer possono anche essere giovani che hanno un notevole dominio sulla sua cerchia di amici. Un influencer può presentare un nuovo prodotto alla sua base di follower. Di conseguenza, la base di follower (individui) inizia a parlare del prodotto, diffondendo così la parola tra altre persone o in una comunità.

Tuttavia, con l’ascesa delle piattaforme di social media, la maggior parte delle aziende sta conducendo le proprie campagne di marketing su popolari piattaforme di social media come Facebook e Twitter.

tecniche

L’idea principale del buzz marketing è far sì che le persone parlino del prodotto desiderato. Per questo, i professionisti del marketing prendono l’aiuto di qualcosa di unico o controverso. Un annuncio può essere così unico da far parlare le persone. Allo stesso modo, un annuncio può creare controversie, quindi indurre le persone a discuterne. Non importa quale sia il risultato, questi trucchi fanno sì che le persone parlino del prodotto per un bel po ‘e il passaparola si diffonde.

Risultato positivo vs risultato negativo

Una tattica promozionale a volte può produrre risultati positivi e talvolta produrre risultati non così positivi. L’obiettivo principale del buzz marketing è creare influenze positive per il prodotto nella mente del cliente in modo che il buzz continui a guadagnare sempre più popolarità. Gli studi dimostrano che il buzz marketing è strettamente correlato alla consapevolezza e all’immagine dei prodotti tra i potenziali clienti.

Sfortunatamente, non tutti i risultati delle campagne di buzz si rivelano positivi. A volte, una campagna pubblicitaria viene interpretata in modo errato o percepita in modo errato dal suo pubblico di destinazione. Tuttavia, se un risultato positivo o negativo crea più “buzz” è un punto controverso. Molti sostengono che se un marketing è “negativo”, le persone tenderebbero a parlarne di più.

Efficacia

Il buzz marketing può essere uno strumento più efficace rispetto alle altre tattiche di marketing, semplicemente perché le persone tendono a fidarsi l’una dell’altra quando si tratta di utilizzare un prodotto. La comunicazione da persona a persona è più efficace nel manipolare il punto di vista di un potenziale consumatore su un particolare prodotto e sulle decisioni di acquisto. Soprattutto con la proliferazione dei social media (ad esempio Facebook, Twitter), un ronzio di marketing può fare molto una volta avviato. Poiché queste piattaforme vengono utilizzate frequentemente da milioni di persone e si basano esclusivamente sulla condivisione, un’azienda può ottenere risultati efficaci e raggiungere persone in ogni angolo della terra.

Futuro

Nell’era della rivolta dei social media e del marketing digitale, il buzz marketing ha un futuro importante davanti a sé. Al giorno d’oggi, la maggior parte del buzz marketing viene fatto sui social media in modo che la promozione del prodotto possa essere accessibile e condivisa da ogni utente. Sebbene il buzz marketing si sia affermato in poco tempo come un metodo affidabile di promozione dei prodotti, il meglio deve ancora venire.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *