Redazionali

Pianificazione del marketing della moda

Cosa c’è in una campagna di marketing della moda?

Questo articolo esplora i componenti di un piano di marketing della moda e come i marchi di moda possono migliorare la loro strategia di marketing. Il marketing della moda si occupa di soddisfare le esigenze, i desideri e le richieste del consumatore target e questi obiettivi vengono raggiunti utilizzando il marketing mix.

Il marketing della moda è diverso dalle pubbliche relazioni della moda in quanto le PR di moda si occupano esclusivamente delle comunicazioni e del modo in cui il marchio comunica e risuona con i suoi consumatori mirati.

Un piano di marketing della moda si concentra su quattro concetti essenziali: 1) sviluppo del prodotto, 2) gestione della distribuzione, 3) comunicazione e 4) costo. Per implementare una campagna di marketing efficace, il marketing mix deve essere incentrato sul consumatore e focalizzato su mercati di nicchia piuttosto che soddisfare i mercati di massa. Questo concetto significa semplicemente che la strategia di marketing e l’implementazione dovrebbero avere i consumatori e le loro esigenze, desideri e richieste in primo piano e con un mercato molto definito che intende rivolgersi.

Il marketing di nicchia è più mirato ed economico e consente al marketing di concentrarsi su un particolare segmento di mercato. Altrimenti, una campagna di marketing di massa è dappertutto e manca di un consumatore definito su cui commercializzare.

Ad esempio, immagina se il marchio di lusso Louis Vuitton fosse un rivenditore di massa e non si rivolgesse a un mercato di nicchia. In sostanza, ciò significherebbe che Louis Vuitton commercializzerebbe i suoi prodotti alle masse, quando in realtà ciò non è realistico. Il prezzo di Louis Vuittton non consente al marchio di soddisfare le masse, motivo per cui il marchio canalizza tutte le sue comunicazioni di marketing al mercato del lusso. Tuttavia, ciò non significa che il marchio sia off limits per i consumatori che non rientrano esattamente nel mercato del lusso; significa semplicemente che la strategia di comunicazione e l’identità del marchio risuoneranno di più con i consumatori nel mercato del lusso. Questo approccio consente all’azienda di rimanere competitiva ed efficace nel suo approccio strategico.

Componenti di un piano di marketing della moda

1) Sviluppo del prodotto

La componente più importante della fase di sviluppo del prodotto non è il prodotto stesso. Il prodotto è solo il sottoprodotto di questa fase. La componente più importante di questa fase sono i consumatori. I consumatori dettano tutte le componenti del piano di marketing e, di conseguenza, determinano quale sia il prodotto. Tieni presente che il mercato globale altamente competitivo di oggi richiede che le aziende siano incentrate sul consumatore e si concentrino sul soddisfare le esigenze dei consumatori. I consumatori determinano quale sarà la strategia di prezzo, i punti di distribuzione, la strategia di comunicazione e il risultato finale del prodotto. Nell’esempio fornito sopra per quanto riguarda Louis Vuitton, i consumatori mirati determinano quale sarà il costo e il valore associati per il marchio.

Esistono due orientamenti della fase di sviluppo del prodotto. L’azienda può essere orientata al prodotto e scegliere di sviluppare prima i prodotti, quindi commercializzarli nei mercati di destinazione. In alternativa, l’azienda può essere più orientata al mercato e segmentare prima i suoi mercati per determinare le proprie esigenze, desideri e richieste specifiche, quindi creare il prodotto per soddisfare tali esigenze.

A causa della natura transitoria del settore della moda, i marketer della moda sono sottoposti a cicli di marketing brevi poiché le esigenze dei prodotti sono stagionali. Con il mutare delle stagioni, anche le tendenze ei gusti. Di conseguenza, i professionisti del marketing devono adeguare costantemente la loro offerta di prodotti nel tempo.

2) Prezzo: costo vs valore

La strategia di prezzo si basa strettamente sulla segmentazione del mercato. Con un focus di marketing incentrato sul consumatore, la strategia di prezzo terrebbe conto dei costi associati per il consumatore e del valore offerto al consumatore. I prezzi possono variare in base al segmento di mercato e al valore percepito del prodotto o del marchio. Un consumatore che acquista un marchio di lusso percepisce il prodotto come più prezioso e, a sua volta, è disposto a pagare di più per il prodotto rispetto a un consumatore sensibile al prezzo o un prodotto prodotto in serie con una differenziazione minima.

3) Gestione della distribuzione

La strategia di distribuzione determina la convenienza e la disponibilità del prodotto. I canali di distribuzione tradizionali per i marchi di moda includono flagship store di marca, rivenditori indipendenti, grandi magazzini e distribuzione online. Più canali di distribuzione sono stati utilizzati, più intensa è l’esposizione del marchio e maggiore è la disponibilità ai mercati di consumo.

4) Promozioni e comunicazioni

La strategia promozionale prevede il modo in cui il marchio attirerà i propri acquirenti e la serie di attività utilizzate per comunicare ai consumatori mirati. Le attività in questa fase includono lo sviluppo del marchio e della sua identità, promozioni commerciali, pubbliche relazioni, inserimento di prodotti, pubblicità, marketing di eventi e sponsorizzazioni.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *