Redazionali

Revisione della piattaforma dei social media

A meno che tu non sia un Solopreneur incredibilmente ben collegato che sta facendo una strage e forse addirittura respinge gli affari, i social media giocheranno un ruolo nelle tue strategie di branding e marketing. Ogni piattaforma ha la sua coorte di utenti devoti e sarà adatta per alcune aziende, ma forse meno per altre.

Le piattaforme sono gratuite, a parte il tempo necessario per mantenere aggiornati i tuoi contenuti. Non importa quanto reattiva al social media marketing sia la tua impresa, il tempo non consentirà alla maggior parte dei solopreneur e degli imprenditori di mantenere una presenza su tutte le piattaforme, a meno che la gestione dei social media non sia esternalizzata. Se il ROI ha un impatto positivo sui ricavi di vendita, l’investimento sarà utile. Diamo un’occhiata a Facebook, Instagram e LinkedIn.

Facebook

La piattaforma di social media più popolare ha 2,19 miliardi di utenti (Statista, 1Q 2018) in tutto il mondo. Ci sono un po ‘più di donne che di sesso maschile e la maggior parte della fascia demografica di età è 18-44 anni. I dati di Forbes Magazine indicano che il 47% degli americani riferisce che Facebook è il loro principale influencer quando si tratta di fare acquisti.

Facebook offre spesso un ROI eccellente per le imprese B2C (un po ‘meno per B2B). È possibile annunciare agli amici di Facebook eventi e promozioni in negozio, conferenze, seminari e altri eventi. È possibile caricare contenuti forniti in testo, foto o video. Puoi creare gruppi e costruire comunità o pubblicare un sondaggio sui clienti. Condividi informazioni dietro le quinte sulla tua attività e su ciò che serve per fare ciò che fai e nel processo coinvolgerai i clienti, rafforzerai il tuo marchio e costruirai relazioni.

Suona come troppo lavoro e troppa condivisione? Quindi crea una Fan Page e limita la tua presenza a informazioni di base e un buon invito all’azione. Tieni presente che la tua presentazione di testo, foto e altri contenuti dovrebbe essere rilassata e accogliente, per creare un’atmosfera personale (ma ricorda che il business è il contesto).

Instagram

Troverai 1 miliardo di utenti (Statista, giugno 2018) da tutto il mondo e l’80% si trova al di fuori degli Stati Uniti 95 milioni di post vengono condivisi ogni giorno, molti dei quali accedono da un dispositivo mobile. Circa il 59% degli utenti statunitensi ha un’età compresa tra i 18 ei 29 anni. A partire dal primo trimestre 2018, ci sono 300 milioni di utenti giornalieri di Instagram Stories e il 30% degli utenti ha acquistato un prodotto.

Lo storytelling visivo, i fotomontaggi dietro le quinte, la vendita sui social, la consapevolezza del marchio, l’interazione con i clienti e la creazione di relazioni sono buoni usi di Instagram. Se ti occupi di pubbliche relazioni o di pianificazione di eventi / conferenze speciali, troverai un utile B2B, altrimenti è B2C per quanto posso dire.

Condivisione di foto, brevi trailer video e brevi messaggi di testo che includono un hashtag # per distribuire meglio i tuoi contenuti sono contenuti ideali. Aggiungi un link alla biografia del tuo profilo. Decidi se desideri un account pubblico o riservato ai membri. I collegamenti non possono essere condivisi.

LinkedIn

Considerata la piattaforma di social media B2B gold standard, LinkedIn ha 500 milioni di membri a livello globale (Statista, gennaio 2018). Imprese grandi e piccole, solopreneurs, leader aziendali e senza scopo di lucro, medici e dentisti, qualsiasi dipendente che nutra aspirazioni professionali e la maggior parte degli studenti universitari mantiene una pagina del profilo. I reclutatori utilizzano LinkedIn per identificare potenziali candidati per le offerte di lavoro. LinkedIn ProFinder aiuta gli imprenditori a trovare il lavoro di progetto.

LinkedIn è un’eccellente piattaforma su cui costruire una community di colleghi professionisti attraverso le tue connessioni e condividere con loro la tua storia professionale, i successi, i punti salienti e altri aggiornamenti che supportano il tuo marchio personale. I miei post del blog B2B sulla mia pagina LinkedIn e le mie connessioni ricevono un avviso del suo arrivo. Le tue connessioni condivideranno anche le loro storie e ci sono grandi opportunità per essere in contatto e coltivare relazioni.

Portfolio professionali, video, white paper, newsletter, blog, infografiche, presentazioni SlideShare e podcast possono essere presenti nella pagina del tuo profilo per aggiungere profondità alla storia del tuo marchio. È possibile pubblicare collegamenti ad articoli o studi che potrebbero interessare le tue connessioni. Raccomandazioni e approvazioni consentono ad altri di verificare la tua buona fede professionale e tu puoi ricambiare il favore.

Nella sezione Gruppi, ti impegnerai con i colleghi del tuo settore o con gli ex studenti della tua scuola. Gli argomenti di interesse vengono esplorati tramite domande pubblicate ei membri del gruppo possono rispondere e nel processo conoscersi e, possibilmente, creare relazioni che portano a fare affari.

Grazie per aver letto,

Kim

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *