Redazionali

Un mix di generazioni

Hai considerato come quando sei nato determina come ti comporterai? Come reagite tipicamente tu e i tuoi colleghi?

Ci sono 6 generazioni definite nella ricerca generazionale. Sono tradizionalisti, baby boomer, generazione X, generazione Y, generazione Z e generazione alfa.

Il tradizionalista

Nato: Tra il 1900 e il 1945

Età: Tra 66 e 111.

influencers: La seconda guerra mondiale, la guerra di Corea, la Grande Depressione, il New Deal, l’ascesa delle corporazioni e l’era spaziale.

Formazione scolastica: Era più un sogno che una realtà

Famiglia: Generalmente proveniva dall’unità familiare nucleare tradizionale

Valori: Il duro lavoro e il risparmio per il domani erano il loro obiettivo. Apprezzavano soprattutto il nucleo familiare e la comunità ed erano rispettosi degli anziani e dell’autorità.

I soldi: Mettono via i soldi, pagano tutto in contanti e risparmiano per la pensione.

Sono stati allevati da sopravvissuti (non il tipo di realtà, ma il vero affare) e hanno vissuto momenti difficili durante la crescita. Un’infanzia difficile è stata seguita da un periodo di prosperità.

Motivazione: La tua esperienza è rispettata

Lavoro: Era della massima importanza per il loro sostentamento, credevano nel lavorare sodo, si dedicavano al loro lavoro, si assicuravano di portare a termine il lavoro, erano sempre puntuali e venivano premuti per le ore richieste. Hanno lavorato duramente per ottenere posizioni di alto livello, dove il tempo sul lavoro e il duro lavoro hanno portato a promozioni. Credevano in incarichi a lungo termine che davano loro sicurezza e stabilità sul lavoro. Conservatori nella loro visione della vita, credevano nel lavoro gerarchico e nelle strutture domestiche, con chiare catene di comando e gestione dall’alto verso il basso con riconoscimento del lavoro e rispetto per la loro esperienza.

Il Baby Boomer

Nato: Tra il 1946 e il 1964

Età: Tra 47 e 65

Formazione scolastica: Visto come un diritto di nascita

influencers: Diritti civili, viaggi nello spazio, guerra del Vietnam, rivoluzione sessuale e guerra fredda / Russia.

Famiglia: Proveniente da ambienti privilegiati, grazie al duro lavoro e ai risparmi dei genitori. Le lunghe ore di lavoro e la convivenza hanno portato a uno squilibrio e alla disgregazione del nucleo familiare con il più alto tasso di divorzi e 2 ° matrimoni nella storia.

Valori: Dà valore al successo ma pensa anche a se stesso come una generazione speciale, grazie alle sue opinioni radicali e alla sua visione democratica. Hanno un’ampia continuità di valori con le generazioni più anziane e più giovani e hanno la tendenza a definire il mondo in termini di generazioni. I baby boomer sono bambini del dopoguerra cresciuti fino a diventare i radicali degli anni ’70 e gli yuppy degli anni ’80.

I soldi: Come gruppo in generale, sono la generazione più sana, istruita e ricca di quel tempo e sono cresciuti con una visione ottimistica della vita, del loro futuro e del mondo nel suo insieme.

Hanno lottato per il sogno americano, sono ben consolidati nelle loro carriere e occupano posizioni di potere e autorità, e di conseguenza sono visti come avidi, materialisti e ambiziosi.

Motivazione: La motivazione più forte per questo gruppo è la stima, il prestigio, i vantaggi e il loro bisogno di denaro, si definiscono in base alle loro realizzazioni professionali.

Lavoro: I baby boomer vivono per lavorare, sono fedeli alla loro carriera e al loro datore di lavoro. Hanno una forte etica del lavoro, sono multi-task e tradizionalmente hanno trovato il loro valore nel lavorare per lunghe ore (hanno stabilito la settimana lavorativa di 60 ore). Lavorare sodo ha dato loro l’autostima e la realizzazione di cui avevano bisogno.

Hanno stabilito strutture organizzative “piatte”, democrazia, pari opportunità e creando un ambiente di lavoro più umano, accogliente e amichevole.

Erano ribelli alle convenzioni e alla tradizione a causa dei loro genitori conservatori, tuttavia erano anche indipendenti, fiduciosi e autosufficienti con un vantaggio competitivo e orientamento all’obiettivo.

Questa etica del duro lavoro ha portato questo gruppo a essere riluttante a prendersi troppo tempo libero dal lavoro per paura di perdere il proprio posto nell’ambiente aziendale.

Ora, i baby boomer lottano per un equilibrio tra lavoro e vita privata con una tendenza verso uno stile di vita sano e forti legami familiari.

I baby boomer hanno definito una nuova forma di lavoro: vivere per lavorare, avevano / hanno paura che non lavorare sodo si tradurrà in un fallimento, avere successo è fondamentale.

Generazione X / Gen X / The Doer / Post Boomers / 13a generazione

Generazione X, la generazione che ha visto il maggior cambiamento nel più breve tempo, allevata dai baby boomer, i progressi tecnologici, i cambiamenti nella politica e nell’economia, la democrazia, i diritti delle donne e dei neri, l’esplorazione dello spazio e tutto questo accade a un ritmo sempre più rapido.

Nato: Tra il 1965 e il 1980

Età: Tra 31 e 46

Formazione scolastica: Visto come un modo per arrivarci

influencers: Watergate, la crisi energetica, il disastro del Challenger, la caduta del muro di Berlino, la guerra del Golfo Persico, l’AIDS, l’amministrazione Clinton, il tentativo di assassinio di Reagan, famiglie a doppio reddito e genitori single, prima generazione di Latchkey Kids, anno 2000, crisi energetica, attivismo , ridimensionamento aziendale, fine della guerra fredda, mamme che lavorano e aumento del tasso di divorzi / unità genitoriali single. Tuttavia, c’è una grande influenza sui media.

Famiglia: Nato dopo i Baby Boomer. A causa dei loro genitori Baby Boomer maniaci del lavoro, il loro obiettivo è un più chiaro equilibrio tra lavoro e vita familiare.

Le loro percezioni sono state modellate crescendo dovendo prendersi cura di se stessi presto, con madri che lavorano, un aumento del tasso di divorzi e unità genitoriali single.

I soldi: Sono la prima generazione che NON andrà finanziariamente bene come hanno fatto i loro genitori.

Valori: i loro valori ruotano attorno all’equilibrio della vita, all’autosufficienza e alla diversità, all’essere imprenditoriali e al divertimento.

Motivazione: Desiderano l’indipendenza, ignorano la leadership, sono pragmatici, anti-establishment, non impressionati e metteranno alla prova ripetutamente l’autorità.

Lavoro: Sono altamente istruiti, pensano globalmente e sono tecnicamente alfabetizzati con elevate aspettative di lavoro.

Sono indipendenti e informali con il risultato che mancano di lealtà organizzativa, sono cinici, pragmatici e preferiscono essere lavoratori autonomi o essere in grado di spostarsi tra i datori di lavoro se lo desiderano.

Si prendono del tempo per “ritrovarsi” poiché non sono preoccupati di perdere il loro posto nel team aziendale. Sono comunque molto fedeli ai loro manager.

Sono altamente adattabili, fiduciosi, competenti, etici, focalizzati sui risultati, flessibili, intraprendenti, disposti ad assumersi responsabilità e dedicare del tempo extra per portare a termine un lavoro se necessario e sono più guidati dai risultati che dal lavoro. Funzionano in modo più intelligente e con un rendimento maggiore.

Sono la prima generazione di “asili nido”, in cui le donne dovrebbero lavorare fuori casa a causa del requisito del doppio reddito.

Per lo più questa generazione apprezza il proprio tempo, il tempo lontano dal lavoro, il tempo con le proprie famiglie e il tempo per divertirsi. Lavorano per vivere, non vivono per lavorare.

Generazione Y / Gen Yer / Generation Next / Millennials / Echo Boomers / 24×7

La generazione Y è la generazione che spende denaro, dopo aver visto l’espansione economica e sperimentato il boom dell’economia, il denaro ha permesso viaggi, gadget e divertimento.

Nato: Le opinioni divergono, ma in genere, tra gli anni 1977 e 2000

Età: Tra l’11 e il 34

Formazione scolastica: Visto come una spesa incredibile ma la generazione più istruita, continuerà a studiare per valorizzarsi nell’ambiente di lavoro

influencers: 11 settembre – World Trade Center, attacco al Pentagono, attentati in Oklahoma, attacchi terroristici, AIDS, accesso a Internet reso disponibile, bambini che sparano a bambini, uniformi scolastiche, morte della principessa Diana e Madre Teresa, esecuzione di Timothy McVeigh, globalizzazione, George W. Bush. I principali influencer sono Friends, The Simpsons, Media e star dello sport.

Famiglia: Confortevole con una struttura familiare più flessibile, nuclei familiari madre single / padre, famiglie unite (matrigna o padre) e hanno un nuovo rispetto per l’unità familiare. Sono bambini coccolati, ogni bambino riceve un premio anche quando arrivi per ultimo. I loro genitori li hanno protetti da tutti i torti / mali del mondo e sono quindi più protetti di qualsiasi altra generazione. Sono tenuti occupati, con i compiti, le attività del doposcuola e la maggior parte di questi bambini ha orari. Considerano i loro genitori come i loro eroi.

I soldi: Sono cresciuto in un mondo che ha visto un’espansione economica. Sono desiderosi di spendere soldi e quindi lavorano per dedicarsi al divertimento e ai gadget. Si guardano intorno per le migliori offerte e occasioni. Fanno parte del potere d’acquisto della famiglia e prendono parte alle decisioni di acquisto.

Valori: Orientato al successo, leale, sicuro di sé, diversificato, divertente, socievole, esperto di tecnologia, spirituale, vogliono tutto ora, ottimisti, realisti, membri di una comunità globale, morale alta e molto tolleranti, competitivi, come l’attenzione personale, intelligenti di strada e Individuali nel loro pensiero. Apprezzano il loro stile di vita rispetto alla mobilità verso l’alto. Se presentati con una promozione lavorativa che sbilancia la loro vita, sceglieranno il loro stile di vita.

Motivazione: Apprezzano i loro figli, i genitori e la famiglia, credono di poter cambiare il mondo tramite la tecnologia, sperano di essere la prossima grande generazione a trasformare tutti i torti in diritti.

Lavoro: Ambizioso ma non del tutto concentrato. Vogliono un equilibrio tra lavoro, vita, coinvolgimento nella comunità e sviluppo personale / tutoraggio da parte dei manager. Sono intraprendenti, efficaci, tenaci e bravi nel multi-tasking ma non ci saranno più alle 17:00, vedono il lavoro come un mezzo per un fine e vivono per i fine settimana.

Guardano al posto di lavoro per avere una guida e per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Metteranno alla prova l’autorità ma li cercheranno quando avranno bisogno di guida e accetteranno più prontamente la leadership più vecchia rispetto alle altre generazioni. La Gen Y è globale e collegata in rete, è cresciuta in un mondo con telefoni cellulari, computer e Internet, è sempre connessa. Credono di poter lavorare in modo flessibile sempre e ovunque, e che dovrebbero essere valutati per il loro output piuttosto che dove e quando lo hanno fatto. Vogliono un impiego a lungo termine, ma alle loro condizioni e con un ambiente di lavoro più collaborativo. C’è una diminuzione dell’ambizione di carriera e preferirei avere più tempo in famiglia, meno viaggi e meno pressione personale. Hanno un atteggiamento “Me First” nella loro vita lavorativa.

Generazione Z / Net Generation / Dreamer Generation / Generation I / Generation @ / Generation 9/11 / 21st century generation

Relativamente poco è stato stabilito su questa generazione

Nato: All’incirca tra gli anni 1995-2010

Età: Tra 1 e 16 anni sono la generazione più giovane, hanno genitori anziani (dalla fine dei 20 ai 30 anni) e vengono insegnati da insegnanti più anziani (dai 40 anni in su). Il più giovane è nato durante la crisi finanziaria globale della fine degli anni 2000.

Formazione scolastica: Sono la generazione più formalmente istruita della storia, hanno iniziato presto la loro istruzione e si prevede che rimarranno nell’istruzione più a lungo di qualsiasi altra generazione. Nonostante siano negli asili nido, molti bambini hanno strutturato attività di doposcuola, questo ha ridotto il tempo libero di gioco. I genitori aiutano di più con i compiti e stanno diventando sempre più come i consiglieri di questa generazione.

Questi ragazzi sanno come svolgere più attività in modo efficace e danno valore alla velocità del loro lavoro piuttosto che alla precisione. Sono la generazione più esperta di Internet, tecnologicamente istruita e hanno conosciuto solo la vita con telefoni cellulari, PC, Internet e reti wireless.

influencers: I principali influencer sono YouTube, Facebook, My Space, Wikispaces e User Generated Content. Sono troppo giovani per ricordare gli attacchi dell’11 settembre 2001 se non attraverso i media, ma sono consapevoli della minaccia del terrorismo.

Famiglia: I genitori della generazione Z lavorano part time o stanno diventando genitori casalinghi in modo che i loro figli vengano allevati da loro e da altri membri della famiglia. Sono nati in famiglie più anziane e più ricche con meno fratelli, più intrattenimento fornito loro piuttosto che creare opzioni proprie e molto più tecnologiche.

I soldi: Rispetto alla generazione precedente sono molto più orientati al consumatore. Finanziariamente intelligenti, prendono decisioni su come spendere i loro soldi in base alle ultime tendenze e alla media mania. Sono la generazione finanziariamente più capace della storia, con tanto potere d’acquisto in casa quanto i bambini della Gen Y.

Valori: bastardi autodiretti, individualisti e mediatici

Motivazione: Sono motivati ​​da gratificazione immediata (lo vogliamo e lo vogliamo adesso!), Connettività istantanea, comunicazione con i colleghi tramite la tecnologia, sono una generazione altamente connessa e non vogliono perdere nulla. Hanno utilizzato per tutta la vita tecnologie multimediali come telefoni cellulari, messaggistica istantanea, lettori MP3, il world wide web da cui è nato il soprannome: nativi digitali. Questi dispositivi connettivi sono ora portati in tasca con Internet disponibile su telefoni cellulari o iPad, rendendo le notizie, la comunicazione e i compiti più facili e più adattabili da fare ovunque e in qualsiasi momento. Questa generazione è nata nella rivoluzione dei mass media e della tecnologia e non ha mai conosciuto una vita senza di essa

Lavoro / Scuola: Descritta come una generazione che manca di ambizione rispetto alle precedenti a causa della genitorialità e della gratificazione immediata, e ulteriormente descritta come impaziente e istintiva. Poiché la loro capacità di attenzione è molto più bassa, con un’alta dipendenza dalla tecnologia, al contrario della lettura di libri e altro materiale stampato, ci sono stati riferimenti da parte di psicologi di questa generazione che hanno “Disturbo da deficit di attenzione acquisito”.

Sono una generazione materialista, che vuole sempre più tecnologia a portata di mano. Nel prossimo decennio costituiranno il 10% della nostra forza lavoro e entreranno nella forza lavoro in un’era di calo dell’offerta, ovvero ci saranno più persone che escono dalla forza lavoro che entrandovi. Ciò si tradurrà in una carenza di competenze, con una popolazione che invecchia e una domanda globale di manodopera, la Generazione Z avrà maggiori possibilità di trovare lavoro.

La generazione alfa

Nato: 2010 in poi

Saranno davvero la prima generazione millenaria perché saranno la prima interamente nata nel 21 ° secolo (alcuni dei membri più giovani della Generazione Z sono nati alla fine del 20 ° secolo). La prossima generazione da guardare e aspettare.

In che modo la comprensione delle diverse generazioni ti aiuta? Forse conoscere i tratti generazionali e le personalità con cui hai a che fare ti aiuterà a capire perché tendono a comportarsi come fanno. Ovviamente ogni generazione è composta da molte personalità e culture diverse.

Cosa ne pensi dei tratti generazionali?

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *